Salta al contenuto

Tradizioni

Capanna o gioco del panforte

Si tratta di un gioco molto diffuso in tutta la Maremma grossetana con diverse varianti, a Santa Fiora si gioca così.

Gioco della rulla

Gioco diffuso in molte parti d'Italia, a Santa Fiora non viene più praticato con la forma del cacio (vera barbarie, anche se a onor del vero certi caci si prestano...

Totera

Gioco esclusivamente santafiorese che viene giocato, in varie varianti, con una boccia di ferro (la tòtera o tòtara, appunto). La variante più diffusa consiste nell'approntare un "bersaglio" di nove buche...

Il Sasso di Petorsola

Il Sasso di Petorsola, monumento magico del Monte Amiata, è una rupe solitaria (un masso di ofiolite) dalle fogge strane, che si staglia solitario sull'alta valle della Fiora. La memoria orale...

La sepoltura di Giovagnolo

La chiesa di Sant'Agostino era stata scelta dai conti Aldobrandeschi come luogo della loro sepoltura.

La Befana

Il ciclo delle feste dell'anno cominciava la sera del 5 gennaio con i canti di questua della Befana. Una tradizione rimasta ininterrotta, in particolare nella frazione di Marroneto, che risulta...

Il carnevale morto

La più originale manifestazione carnevalesca dell'area santafiorese è il Carnevale morto (l'ultimo martedì di carnevale) unico esempio sopravvissuto di celebrazione teatrale e popolare intorno alla morte e al testamento del...

Feste di Primavera

Feste di primavera: la primavera è una stagione caratterizzata da numerose feste accomunate dal filo conduttore del rito della natura e della rinascita della campagna.

L'albero del Maggio

Una festa apertura primaverile, da far risalire agli antichi culti agrari propiziatori, giorno d'inizio del ciclo stagionale, è quella dell'albero del maggio (la notte tra il 30 aprile e il...

La Processione del 3 di Maggio

Fra tutte le festività primaverili del territorio di Santa Fiora, emerge la ricorrenza, ancora intatta, del Tre di maggio, legata al culto del "Crocifi sso miracoloso", ma anche ai rituali...

Fiera di San Rocco

La festa di San Rocco (16 agosto), è dedicata al santo protettore contro le pestilenze (di cui esisteva un culto molto diffuso),

Il volo della capra

Nella piazza di Sant'Agostino si celebrava un tempo la festività di san Nicola da Tolentino (10 settembre), un santo agostiniano cui si attribuivano poteri taumaturgici contro la peste, invocato in...

Palio dei Somari

Palio dei somari: ogni terza domenica del mese di agosto, presso la frazione del Bagnolo, si tiene il palio dei somari,

Fiaccolata

Le feste di San Nicola e di San Michele, caratterizzate dal fuoco rituale, introducevano alle feste del fuoco di fine anno, ed in particolare la Fiaccolata del 30 dicembre

Le Fonti del Bagnolo

Bagnolo viene anche chiamato il paese delle sette fonti, le cui acque un tempo venivano utilizzate per  lavare i panni e abbeverare gli animali da soma e in mancanza di...

Pagina precedente: Calendario dei appuntamenti

Pagina seguente: Notizie

http://santafioraturismo.it/uploads/images/icone/crocifisso.png

Tradizioni di Santa fiora