Salta al contenuto

Via della Ripa

Scendendo le scalette del Diacceto, ci si immette su via della Ripa, tipicizzata da suggestivi scorci (in particolare, una casa di origine rinascimentale, con portico colonnato) dalla quale si può scendere al defizio, un balcone naturale con una bella visuale sulla sottostante Peschiera, sulle boscose vallate dell'alto corso del fiume Fiora e sul profilo di Poggio La Sassaiola, dove sono stati rinvenuti reperti dell'età del Bronzo antico/medio, oggi conservati ed esposti al Museo di Preistoria della Valle del Fiora a Manciano.

Chiude il panorama, sulla destra, il Monte Labbro, con la sua originale sagoma appuntita e spoglia il cui nome è legato all'utopia  ottocentesca del "profeta amiatino" David Lazzeretti (1834-1878), che volle tentare su quel monte isolato e solitario la costruzione di una società comunitaria ispirata al Vangelo.