Salta al contenuto

Notizie

ago 10, 2016

Il nuovo portale turistico di Santa Fiora

Su santafioraturismo.it è possibile trovare un utile patrimonio di informazioni sulla storia, i percorsi, gli eventi e l’accoglienza turistica

 

E’ on line il nuovo portale turistico di Santa Fiora: su santafioraturismo.it è possibile trovare un ricco e approfondito insieme di informazioni utili per organizzare al meglio la vacanza nel comune amiatino.

“Santa Fiora - dichiara il sindaco Federico Balocchi – è un luogo ricco di stimoli per il viaggiatore, a partire dalla storia, che è quella di un territorio importante: la Contea per diversi secoli è stata uno Stato indipendente. A rendere questo luogo speciale sono le tradizioni, ancora vive, tramandate di generazione in generazione. E’ un territorio interessante dal punto di vista ambientale: i boschi, le sorgenti del Fiora, i castagni, la bellezza della montagna e dei borghi. Tutto conserva ancora un fascino antico. Elemento altrettanto importante è la presenza di eventi di altissima qualità durante tutto l’arco dell’anno e la centralità della musica nella nostra offerta culturale. Abbiamo voluto raccontare questo patrimonio attraverso un portale turistico di facile consultazione perché lo riteniamo uno strumento fondamentale per migliorare l’accoglienza e per la promozione del nostro comune. Il sito turistico è una delle molteplici azioni che stiamo portando avanti insieme al piano di miglioramento. Un impegno che ha consentito di raggiungere interessanti risultati, come il prestigioso riconoscimento della Bandiera Arancione e alcuni giorni fa l’ingresso di Santa Fiora tra i Borghi più belli d’Italia. Due traguardi importantissimi dal punto di vista turistico che ci daranno una grande e rinnovata visibilità”.

Dalla home page di santafioraturismo.it sono subito visibili le sezioni di approfondimento sui terzieri Castello, Borgo e Montecatino (in cui è suddiviso il borgo di Santa Fiora) e le frazioni di Bagnolo, Bagnore, Marroneto e Selva. All’interno di ogni sezione è riportata la mappa satellitare con la descrizione delle cose più importanti da vedere. Una sezione è dedicata alla storia, un’altra alle tradizioni e una alla sentieristica con le mappe e le indicazioni dei chilometri di percorrenza relativi ad ogni singolo sentiero. Utile la sezione “dove dormire e dove mangiare” che riporta informazioni sull’accoglienza con i contatti delle strutture ricettive, alberghi, agriturismi e pub. Nella home page sono inoltre ben visibili gli eventi e le news.

“Il portale – spiega Isabella Dessalvi, assessore comunale alla Promozione Turistica – è stato pensato con una organizzazione dei contenuti che fosse funzionale e intuitiva. Si tratta di un lavoro in divenire: nel tempo questo strumento sarà arricchito di nuovi elementi come l’introduzione della seconda lingua per i turisti stranieri.”

Pagina precedente: Tradizioni

Pagina seguente: Rassegna Stampa