La sepoltura di Giovagnolo

La chiesa di Sant’Agostino era stata scelta dai conti Aldobrandeschi come luogo della loro sepoltura.

Una leggenda del XV secolo ricorda che Giovagnolo, sicario degli Aldobrandeschi, fu lì seppellito per loro volontà contro il parere dei religiosi: per tre notti si udirono dentro la chiesa rumori ‹‹come di battaglia››, finché il cadavere di Giovagnolo non fu dissepolto e seppellito in terra sconsacrata.