Pienza (46Km)

La storia di Pienza è legata alla vita di Papa Pio II Piccolomini, nato in questo borgo nel 1405 e tanto legato ad esso al punto di trasformarlo da piccolo paese medievale a residenza papale in stile rinascimentale. I lavori furono assegnati all’architetto Bernardo Rossellino e dopo questo grande rinnovo il paese ha subito pochissime modifiche. Dal 1996 è entrata a far parte del patrimonio UNESCO.

Cosa vedere a Pienza

  • Palazzo Massaini: Fu costruito nel XVI secolo dalla famiglia Massaini sopra una preesistente struttura castellana di origine medievale. Apprezzato per il bellissimo giardino monumentale curatissimo nei dettagli e nelle disposizioni rigorosamente geometriche.
  • Palazzo Piccolomini: Situato nel centro di Pienza proprio accanto al Duomo. E fa parte degli edifici commissionati da Papa Pio II Piccolomini. Palazzo in stile rinascimentale provvisto di giardino e loggiato interno. Luogo di incontro tra natura e architettura.
  • Duomo di Pienza: Sempre parte del progetto di Papa Pio II fu costruito sull’antica pieve di Santa Maria. In pieno stile rinascimentale è dotato di un bellissimo organo a canne. Valorizzato ulteriormente dagli affreschi del Vecchietta e di Matteo di Giovanni. Sotto l’abside del Duomo si trova la piccola Chiesa di San Giovanni, che conserva alcuni reperti appartenenti alla pieve di Santa Maria.

Da vedere nei dintorni

  • Monastero di Sant’Anna in Camprena: Suggestivo ex complesso monastico olivetano, creato come romitorio nel 1324 e successivamente adibito a monastero. Le pareti sono decorate con tredici tele seicentesche rappresentanti la vita di San Bernardo Tolomei. Nel complesso si trova inoltre un organo a canne.
  • Pieve di Corsignano: Costruzione romanica risalente al XII secolo. Caratterizzata principalmente dai dettagli delle bifore e delle colonne, bellissima la fonte battesimale in cui fu battezzato Papa Pio II e la torre campanaria. Al suo interno si trova anche una piccola cripta absidata.
  • Castello di Spedaletto: E’ risalente al XII secolo e parte dello Spedale di Santa Maria della Scala di Siena. Nel Quattrocento fu ristrutturato e adibito a fattoria fortificata. Presso il castello si trova la piccola chiesa di San Niccolò con i suoi bellissimi affreschi risalenti al XV secolo.
  • Castello di Cosona: Fattoria fortificata quattrocentesca caratterizzata da una piccola cappella e da un pozzo cisterna risalente al XVII secolo.
  • Castelluccio: Fattoria fortificata risalente al 1320 con annessa chiesa di San Bernardino da Siena che vi soggiornò. Luogo legato a leggende e superstizioni dovute ad un presunto duplice omicidio avvenuto sul posto.
  • Riserva Naturale Lucciola Bella: Caratterizzata da calanchi e piantane è attraversata dal fiume Orcia. Nel 2003 da questa riserva è riaffiorato un fossile di Stenella, mammifero simile al delfino risalente a 4
    milioni di anni fa. E’ un reperto di grande valore scientifico in quanto rappresenta il più completo di questa specie.
  • Quercia delle Checche: E’ il primo monumento verde d’Italia ed ha un’età approssimativa di circa 300 anni. La leggenda vuole che fosse luogo di ritrovo delle streghe durante i sabba, da qui il soprannome di Quercia delle Streghe. In tempi di guerra era usata come nascondiglio per le armi partigiane.

Cosa fare

Servizi

Maggiori informazioni

it.wikipedia.org/wiki/Pienza
www.comune.pienza.siena.it