Pitigliano (44km)

Pitigliano, arroccata su una rupe di tufo nella Maremma Toscana, è uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione. Il borgo fu abitato sin dal Neolitico, ma è agli Etruschi che si devono le famose Vie Cave, utilizzate come via di comunicazione e difesa, i primi villaggi, e le suggestive Città dei Morti.
Pitigliano è anche detta anche “Piccola Gerusalemme” perché dal XVI ospitò una numerosa comunità ebraica tra le sue mura. Centro d’ arte, storia e cultura è un borgo che regala al visitatore un’esperienza unica

Cosa vedere a Pitigliano

  • Palazzo Orsini: Sorge come centro religioso tra l’XX e il XII secolo finché non fu ereditato dalla famiglia Orsini, a cui deve il nome, verso la fine del 1200. Giovò dell’arte di Antonio da Sangallo il Giovane e di Baldassarre Peruzzi. www.palazzo-orsini-pitigliano.it
  • Acquedotto Mediceo: Struttura di ingegneria idraulica progettata dagli Orsini e terminata nel XVII secolo grazie alla famiglia Medici. Le arcate si devono ai lavori di ristrutturazione progettati dalla famiglia Lorena in epoca settecentesca.
  • Ghetto Ebraico: Fu fulcro della comunità ebraica del paese dalla seconda metà del XVI secolo, purtroppo a seguito dell’emanazione nel 1555 della bolla papale Cum Nimis Absurdum che prevedeva l’istituzione di ghetti e restrizioni per la popolazione ebraica. Durante le ore notturne il ghetto veniva chiuso senza lasciare possibilità d’uscita ai suoi abitanti, inoltre gli ebrei non potevano svolgere attività fuori dal ghetto, condizione che lo rese estremamente popolato arrecando notevoli disagi. Completo di Sinagoga, bagno rituale, forno delle azzime, macelleria kasher e cantina.
  • Sinagoga: E’ l’unica in tutta la provincia di Grosseto e sorge in pieno centro al quartiere ebraico del paese. Gli arredi della Sinagoga sono antichissimi, alcuni risalenti tra il XVI e il XVII secolo. www.lapiccolagerusalemme.it
  • Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo: Fu menzionata per la prima volta nel 1061 come pieve. Ha subito numerosi interventi di ampliamento e restaurazione fino a diventare cattedrale nel 1845 grazie all’impegno del vescovo F.M. Barzellotti. Il Duomo oggi è sede vescovile della diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello.
  • Chiesa di San Rocco: E’ l’edificio più antico di tutto l’abitato, fu infatti costruita nel Cinquecento ed è stata fulcro della comunità religiosa fino al tardo Ottocento, poi venne chiusa e ceduta a privati che ne hanno ricavato unità abitative.
  • Piazza della Repubblica: Piazza principale valorizzata principalmente dalla fontana panoramica delle Sette Cannelle e dalle fontane Gemelle.

Da vedere nei dintorni

  • Santuario della Madonna delle Grazie: Sorse come semplice cappella rurale agli inizi del XV secolo e venne ampliata in seguito allo stanziamento nel luogo dei francescani. In posizione panoramica rispetto a Pitigliano.
  • Cimitero Ebraico di Pitigliano: Spazio cimiteriale costruito su un pianoro tufaceo poco fuori da Pitigliano. Costruito nel XVI secolo grazie alla volontà di Niccolò IV Orsini.
  • Parco degli Orsini: Luogo di leggende e racconti, detto anche “Parco Strozzini” in seguito all’uxoricidio da parte del Conte Orso Orsini nel luogo. Nel parco sono presenti numerosi richiami al Parco dei Mostri di Bomarzo. Vi si accede da Via S. Chiara in direzione di Sorano, qualche metro dopo il piccolo ponte, seguendo il cartello segnaletico all’inizio di una stradina cementata in salita sulla sinistra.

Cosa Fare

Servizi

  • Biblioteca: www.comune.pitigliano.gr.it
  • Ospedale Petruccioli e Pronto Soccorso: Via Nicola Ciacci 340, tel. 0564 618111
  • Farmacia: Farmacia dott. Guidoni, Via Nicola Ciacci 36, tel. 0564 616320 – Farmacia del Tufo, Piazza della Repubblica 302, tel 0564 616056
  • Ufficio Postale: Via Bruscalupi 102, tel. 0564 614421
  • Ufficio Turistico: www.comune.pitigliano.gr.it

Maggiori informazioni

it.wikipedia.org/wiki/Pitigliano
www.comune.pitigliano.gr.it
www.pitigliano.org